Articoli stampa locale e nazionale


Sin dalle prime esposizioni pittoriche, la stampa e i media hanno dato ampio rilievo all'arte pittorica dei Lo Cicero. La locale RAI regionale ha voluto riprendere dal vero come nasce e si completa un dipinto, trasferendosi proprio nell'atelier dei Lo Cicero. Anche le altre TV locali hanno trovato interesse nel pubblicare le rassegne pittoriche dei Lo Cicero. Non di meno cataloghi nazionali ed internazionali di larga tiratura hanno inserito con molta gratitudine diverse opere pittoriche dei Lo Cicero e relative biografie. Diverse Riviste d'Arte hanno pubblicato recensioni e critiche dei più noti dipinti dei Lo Cicero, esaltandone bellezza e doti di professionalità Di grande interesse é risultata la monografia personale “” FRAMMENTI E OMAGGI “”, pubblicata in 1000 esemplari, in italiano, tedesco e inglese, dopo la prima Mostra a Bolzano.

Video


intervista Video Bolzano 33

LA CRITICA D'ARTE DEL DIRETTORE VIDEOBOLZANO33 BRIGHITTE VIGL BOESSO (2005)

La stiratrice di Pablo Picasso, l'Amazzone di Fortunato Depero, La Doppia Maternità di Karl Plattner, la Ragazza di Campagna di Eugenio Prati,l'Autoritratto di Vincent van Gogh, la Donna con la giacca verde di August Macke, il Fruttaiolo del Caravaggio, la ragazza di Dakar di Lucio Ranucci, la Bambina con cappello di Auguste Renoir, la Vocazione di San Matteo, la Ragazza in verde di Tamara de Lempicka. Quadri di inestimabile valore che ogni amante sogna di poter appendere un giorno in casa. Ma questi sono capolavori d'Arte dichiaratamente finti, perfetti, richiestissimi ovunque in Europa, in America e ultimamente in Giappone. Portano la firma di Vittorio Lo Cicero, già Coordinatore della Divisione Anticrimine della Questura di Bolzano. Siciliano di origine, risiede dal 1962 a Bolzano, è conosciuto ormai anche al di qua come al di là dell'Oceano. In pensione da anni, da bravo poliziotto (sì perchè la divisa una volta indossata non si toglie più) non mette certo in giro falsi !! Firma e controfirma le sue imitazioni perfette. Le chiama omaggio a..... Caso eccezionale, lui autodidatta, pittore figurativo, capace di copiare ogni firma, ogni paletta, Beriòn, Czesanne, Renoir, Kandinsky, Michelangelo , Tiepolo, Leonardo, Canova. Lui la vena artistica l'ha avuta nella culla, ha sbirciato dietro le spalle dei macchiaioli in strada e nelle botteghe. Gli sono bastati approfondimenti sui testi, corsi di disegno e di pittura nelle Scuole d'Arte locali, i consigli dei Maestri Dall'Aglio, Schimenti, Giorgioppi, le visite ai Musei e le Gallerie un po' ovunque in Europa. Il suo grande successo è partito nel 1996 da una piccola mostra a Bolzano – “”Bar Cin cuè “”. Ad oggi sono oltre mille i quadri dipinti, esposti, catalogati, venduti. Pressanti le richieste di rinomati galleristi italiani di Milano, Venezia, Firenze, gli ordini che arrivano da Manhattan, Parigi, Madrid, Londra, Praga, Budapest e Tokio. Soprattutto ritratti di bambini, nature morte, paesaggi, animali, fiori, di tutto e di più. In media ci mette sei mesi per poter ultimare un dipinto ad olio su tela di puro lino. Da poche settimane il Maestro Vittorio Lo Cicero è Accademico: ha avuto il Secondo Premio Mondiale di Pittura assegnato dall'Accademia Universale di Possagno in Provincia di Treviso. Ma non è tutto, Vittorio Lo Cicero ha ricevuto anche una medaglia d'Argento dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ed è stato insignito del titolo di Accademico emerito. Per una settimana le opere dell'ex Funzionario di Polizia Vittorio Lo Cicero sono state esposte nella casa natale del grandissimo Artista Veneziano Antonio Canova.- Direttore VB33 - Brighitte Vigl Boesso Bolzano, 10 dicembre 2005

Giornale Alto Adige - testata giornalistica

 


Il mattino - testata giornalistica

 


Stampa nazionale - testate giornalistiche L'incontro e Arte Padova

 


Stampa tedesca - testate giornalistiche Tiroler Tageszeitung / Dolomiten